Quaresima

A 4158Era come agnello condotto al macello, come pecora muta di fronte ai suoi tosatori, e non aprì la sua bocca
( Isaia 53,7 )

È il cammino pasquale che si snoda nella sua fase finale attraverso le tappe dolorose e drammatiche della Passione e della Croce per sfociare, dopo il silenzio del Sabato Santo, nell’esplosione gioiosa della Risurrezione.

 

Questo buio impressionante che avvolge la creazione nell’estremo limite della morte di Gesù, non è altro che un simbolo di un’altra eclissi di estrema radicalità che incombe dentro la coscienza del Figlio di Dio fatto uomo. Egli prova in sé, per libera scelta d’amore estremo, che cosa significa la perdita totale del Padre.

Il potere straordinario che ha sull’anima la meditazione delle varie fasi della Passione del Signore, si manifesta nella pace che si prova, negli affetti forti che suscita, nel senso di forza che invade e di speranza nuova che infonde.

Continua a leggere…la Passione di Gesù.

Annunci